C’Mon

Benvenuti in C’Mon Magazine, il blog di Officina Creativa Montefeltro!
Come ben saprete, officina si occupa di progetti di valorizzazione, promozione del Montefeltro, per questo il nostro territorio oltre che valorizzato deve essere raccontato!

Ecco quello che mancava alla nostra pagina, la narrazione dei nostri luoghi, della vita silenziosa e viscerale che scorre nei nostri borghi, dei progetti e delle iniziative che ci tengono vivi. Il Montefeltro è una terra di mezzo, tra Marche, Romagna e Toscana, un ibrido e un intreccio di culture, di modi di dire, di tradizioni che nel raggio di 10 km tendono a cambiare.

La storia che ci contraddistingue attraversa il Medioevo e il Rinascimento, lasciando indelebile traccia nelle rocche e castelli che dominano le valli. Alto e Basso Montefeltro, un territorio dai confini sia storici che culturali, da San Leo a Sassocorvaro, da Urbania a Mercatello sul Metauro, siamo un unico territorio che nella sua anima silenziosa e tellurica ha portato avanti culture e tradizioni che lo contraddistinguono da qualsiasi altro posto nel Mondo. Non saremo bravi commercianti come i cugini Romagnoli e forse le nostre colline non sono dolci come quelle Toscane.

Il Montefeltro è una terra di mezzo, i nostri paesaggi hanno i contrasti delle montagne e delle vallate, dei borghi medioevali, dei castelli rinascimentali. Ha il gusto del Crostolo e del Visner, del miglior tartufo d’Italia e della birra. Circa duemila chilometri che ogni giorno propongono agli abitanti e ai visitatori nuove possibilità.

E’ semplicemente bellezza che scorre, molte volte è invisibile e si confonde, impossibile da non raccontare.

Per questo era necessario un blog.

Un blog che nel suo nome racchiude un messaggio di incitamento e spronasse il lettore, o perlomeno così speriamo! C’Mon nasce dall’idea di trascinare chiunque si trovi nel Montefeltro a sentirsene parte, a essere parte attiva di questo luogo.

C’Mon è nato da “Crush on Montefeltro” Crush on, phrasal verb significa, “impatto, prendersi una cotta” , da qui : C’Mon = innamorati, datti da fare, vivi il territorio.

Vi abbiamo convinti? Ci vediamo nel prossimo articolo!

C’Mon.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *